DARSENA RAVENNA APPRODO COMUNE
Home DARE Live Scopri Collabora Adopera

Dare carattere

Intervista finta a Beppe Chia e Antonio D'Elisiis sulla genesi e la costruzione del carattere DARE.

Dare alfabeto

Perché DARE ha un suo carattere?

La scelta nasce dall'interpretare la rigenerazione della Darsena di Ravenna come processo in divenire e non come progetto con obiettivi e termini predefiniti. Questa lettura ci ha spinto a cercare strumenti generativi per permettere ai diversi attori coinvolti di raccontare con dinamicità e in autonomia l'evoluzione del processo.

Il carattere Dare è stato disegnato per accompagnare e favorire la narrazione collettiva della Darsena di Ravenna e al contempo esprimere un forte legame con il paesaggio della Darsena.

L'auspicio è che il carattere Dare diventi identitario per la Darsena, strumento (di scrittura), calligrafia con cui esprimerne le potenzialità e i valori.

Tecnicamente si tratta di un carattere display da usarsi per testi brevi come titoli e motti d’impresa e per la testata del sito “Darsena Ravenna Approdo Comune”.

Dare_cartigli.png

Perché un carattere tipografico e non un marchio?

Qui occorrerebbe entrare in un acceso dibattito. Diciamo che la tendenza comune nella pratica del design è quello della “brandizzazione”: logo (meglio se composto da logogramma + icona) e colori. Un segno grafico unico distribuito con rigore su tutta la gamma dei prodotti in vendita. Il passaggio dai contesti commerciali alle città è stato lineare. Se le città sono prodotti da vendere il modello da adottare è già disponibile e collaudato. Citybranding e marchi turistico-culturali accompagnano la rappresentazione della città.

Il progetto DARE, che indica il processo di rigenerazione della Darsena di Ravenna, vuole osare di più. Una rigenerazione, in quanto processo , non può introdurre un brand identitario già dalle sue prime fasi: sarebbe una sovrascrittura delle energie e delle potenzialità che la Darsena ancora deve riconoscere e imparare ad esprimere.

Da qui la scelta di fare un passo in diagonale, uno scarto laterale in avanti a 45 gradi: lasciare momentaneamente maturare  la questione brand e, nel frattempo, dotare la Darsena Ravenna di un carattere e una vasta gamma di colori che ne accompagnino la rigenerazione.

Dare confronti e genius loci

Da cosa nasce il carattere Dare?

Abbiamo fatto, anche in questo caso, un altro passo in diagonale, sempre a 45 gradi introducendo peculiarità distintive che portano il contesto Darsena Ravenna e il suo genius loci all’interno delle forme del carattere.

Lo spazio interno del carattere è stato liquidamente colmato come fosse un bacino d'acqua, con l'eccezione di  una linea diagonale, rimando diretto all'inclinazione che caratterizza il canale Candiano. Questi tagli a 45 gradi sommati alle forme tonde e quadrate di base, creano un ritmo tipografico potente ed identitario.

Dare è stato dotato di una serie di forme alternative che nascono direttamente da quelle dei glifi: anche loro guardano a Ravenna e alla sua secolare tradizione del mosaico.

Diagonale, trasversale, spazio mediatore, pensiero obliquo, confine labile, funzione intermedia, strumento dialettico, collegamento non lineare, discontinuità, con-divisione, luogo dello scambio, approdo comune delle differenze…

La matrice del carattere Dare si trova nella storia italiana e svizzera degli anni '60-'80, che ha visto una grande tradizione di caratteri di matrice grottesca e con disegni dagli andamenti leggermente squadrati, come ad esempio i progetti degli italiani Alessandro Butti e Aldo Novarese, contrapposti allo stile razionalista degli Svizzeri Adrian Frutiger, Max Miedinger.

I caratteri grotteschi tendono a suggerire modernità e rigore, come già Jan Tschichold sottolineava nei primi anni '20. Oggi sono molto diffusi ma il loro uso intensivo sta riducendo la capacità espressiva di connotare contesti e contenuti diversi.

Dare innesta, nella matrice grottesca, forme tagliate, vuoti e pieni per generare un inconsueto ritmo di lettura e garantire originalità e espressività alla Darsena.

Forme quadrate e tonde, tratti di spessore uniforme che terminano con angoli retti e con forme lineari senza le grazie garantiscono una lettura sufficientemente chiara e al contempo espressiva per titolazioni e brevi testi.

Chi potrà usare il carattere?

Il carattere Dare sarà reso disponibile a tutti coloro che si impegnano nel racconto della rigenerazione della Darsena. Potrà essere usato sul web, per strada, negli stampati. L'obiettivo è usarlo diffusamente sino a renderlo forma calligrafica condivisa e diffusa dei valori e del carattere (non solo tipografico) del quartiere Darsena Ravenna.

Unica raccomandazione: usarlo per frasi brevissime (massimo 5 parole) in bianco o nero, e in grandi dimensioni.

Un esempio e buon appetito!

Dare_tovaglietta.png