Un percorso collaborativo

Con il termine rigenerazione facciamo riferimento all’evoluzione di usi sociali e attività economiche in un contesto urbano che cambia. 

Si tratta, quindi, di un’opportunità per riorganizzare gli spazi e le loro funzioni e arrivare, attraverso il cambiamento, a una migliore qualità e una maggiore ricchezza della vita urbana. Per queste ragioni la rigenerazione è un processo:

  • multi-dimensionale per natura, ovvero agisce contemporaneamente su più livelli, da quello locale a quello globale;
  • inter-settoriale per vocazione, ovvero richiede l’integrazione tra le diverse politiche che determinano la vita urbana (mobilità, servizi, casa, eccetera).

Vista questa complessità, un processo di rigenerazione può esprimere al meglio le potenzialità di un territorio solo se riesce a coinvolgere e responsabilizzare i principali soggetti del sistema locale. Questo si può ottenere attraverso la realizzazione di un percorso collaborativo: in DARE, la progettazione e l’accompagnamento del percorso è in capo a MULTILAB, l’attuale Gruppo Organizzativo di Processo, che, sulla base delle proprie competenze ed esperienze, utilizzerà metodologie specifiche per l’attuazione delle diverse fasi.

Costruzione di scenari di sviluppo

In questa prima fase, è innanzitutto necessario ottenere un’immagine chiara delle caratteristiche dell’area di interesse, e in particolare degli attori, delle pratiche e delle politiche presenti che possono influenzarla. Le informazioni raccolte vengono successivamente aggregate secondo un sistema gerarchicamente strutturato, fino a identificare temi rilevanti su cui costruire un numero limitato di scenari di intervento alternativi fra loro. Ciascuno scenario è contraddistinto da un’idea-guida abbinata a strategie e modelli di intervento già testati altrove. Oltre a questo lavoro di analisi, ricerca e progettazione strategica, in questa fase saranno organizzati momenti di confronto e interazione con gli attori del territorio.

Raccolta di proposte progettuali

Gli attori del territorio sono i protagonisti di questa fase: grazie all’interazione con il portale, le persone potranno:

  • accedere ai dati per comprendere necessità e problematiche della Darsena;
  • conoscere gli scenari elaborati e le idee-guida che li contraddistinguono;
  • presentare proposte progettuali per contribuire al processo di rigenerazione.

Le proposte potranno essere presentate da soggetti locali e sovralocali, dovranno essere coerenti con gli scenari identificati e dovranno rispondere a un set di requisiti specifici. Tra i requisiti non potranno mancare: il requisito di priorità, in base alla gerarchia sviluppata nella prima fase; il requisito di fattibilità, ovvero la possibilità reale di reperire le risorse necessarie per realizzare la proposta; il requisito di coerenza temporale, ovvero la probabilità che la proposta possa essere realizzata nei limiti di tempo previsti.

Identificazione della Tattica

Gli scenari, le proposte progettuali presentate dalla collettività e i dati raccolti attraverso la piattaforma DARE saranno gli ingredienti con cui MULTILAB lavorerà per elaborare tre tattiche. Ogni tattica sarà costituita da un insieme di proposte progettuali coerenti fra loro e con la strategia di rigenerazione della Darsena, con un orizzonte temporale di circa due anni. Le tre tattiche verranno poi presentate attraverso il portale Darsena Ravenna. Approdo comune, grazie al quale le persone potranno interagire, dare il proprio feedback e votare la tattica da perseguire nei due anni successivi. Nel primo anno, tutte le forze si concentreranno sull’avvio dei progetti che compongono la tattica scelta; mentre nel secondo anno, sulla base dei risultati ottenuti (monitorati attraverso la piattaforma), partirà un nuovo ciclo per definire la tattica del biennio successivo… fino a quando la Darsena non avrà trovato un assetto socio-economico che garantisca il benessere individuale e collettivo dei suoi abitanti e frequentatori! Tutte le proposte progettuali che, per motivi spiegati pubblicamente tramite il portale, non andranno a comporre la tattica scelta saranno comunque raccolte in un apposito archivio, e potranno essere prese in considerazione per la costruzione delle tattiche successive.