"Srotola la tua memoria"

9 novembre 2020

Una raccolta di fotografie e pellicole amatoriali e di famiglia. L'obiettivo? Creare un archivio pubblico sulla storia della Darsena

 

Ravenna, 9 novembre 2020

Nell’ambito del progetto europeo DARE, l’associazione Sguardi in Camera in collaborazione con il laboratorio FrameLAB (Dipartimento dei Beni Culturali, Università di Bologna), lancia dal 14 novembre 2020 al 16 gennaio 2021 il bando pubblico di raccolta delle pellicole amatoriali e di famiglia a Ravenna.

Il progetto DARE-UIA è finalizzato alla rigenerazione urbana della Darsena e alla promozione della cultura del digitale tra i suoi abitanti.

Perché partecipare? I film e le fotografie private sono una fonte inesauribile di informazioni, importanti testimonianze per la memoria collettiva e la storia del territorio, che è storia della vita e delle abitudini dei suoi abitanti.

Il distretto della Darsena è stato protagonista della parte forse più significativa dello sviluppo urbano e sociale della Ravenna del Novecento.

Ecco perché siete invitati a cercare negli archivi, nelle soffitte e nelle cantine le pellicole famigliari e amatoriali (dalle vacanze, ai matrimoni, alle passeggiate in città, ma anche film in formato analogico e fotografie) che rischiano di essere dimenticate a causa di proiettori e tecnologie non più funzionanti.

Che cosa cerchiamo?

- pellicole amatoriali e familiari nei formati 8mm, Super8, 16mm, 9,5mm

- film amatoriali e di famiglia (Video8, Hi8, BVU ecc.), realizzati nel territorio della Darsena, del Porto e dell’ex-Villaggio ANIC – quartiere San Giuseppe.

- fotografie famigliari e fotoamatoriali del territorio della Darsena, del Porto e dell’ex-Villaggio ANIC – quartiere San Giuseppe.

Che fine fanno i materiali raccolti?

I proprietari delle pellicole ne riceveranno gratuitamente una copia.

Le copie digitali saranno inoltre conservate per la creazione di un archivio pubblico sulla storia della Darsena, presentato in anteprima nell’aprile 2021.

Nel caso in cui il totale delle ore raccolte eccedesse la copertura finanziaria disponibile, i promotori del progetto selezioneranno le pellicole da digitalizzare

in questa prima fase. Sarà possibile richiedere la restituzione degli originali: (www.ravennasguardiincamera.wordpress.com).

Come partecipare? I materiali possono essere consegnati su appuntamento all’Associazione Sguardi in camera telefonando al 351.9012185 (Giuseppe Pazzaglia, Silvia Savorelli) o via mail a info@dare-ravenna.eu: il tutto avverrà nel rispetto delle pratiche e delle normative previste dall’attuale DPCM per il contrasto al Covid-19.