DARSENA RAVENNA APPRODO COMUNE

Tra dire e fare c'è di mezzo DARE #1

Aprile e maggio 2021. Tra dire e fare c'è di mezzo DARE

Una serie di appuntamenti web per accompagnare il lancio di Darsena Ravenna Approdo Comune e illustrare i tanti temi di DARE

Una ricca serie di eventi online, tutti trasmessi in diretta sui nostri canali social, che ha accompagnato il lancio di Darsena Ravenna Approdo Comune e consentito di far luce sui tanti temi del progetto DARE!

E’ stato questo e molto altro "Tra dire e fare c’è di mezzo DARE", la rassegna web durata dal 9 aprile al 14 maggio 2021 che durante il periodo di chiusure dettato dalle restrizioni anti-Covid ha ‘tirato la volata’ al ritorno dei nostri appuntamenti all’aperto e in presenza, poi concretizzatisi con la manifestazione "Imbarco in Darsena".

Tramite nove web-talk, un particolare viaggio sonoro e un gioco di ruolo ambientato nella Darsena ‘del futuro’, "Tra dire e fare c’è di mezzo DARE" ha cercato di spiegare in modo leggero e colloquiale molti contenuti di DARE, legati alla rigenerazione urbana in chiave digitale del quartiere Darsena.

Il debutto è stato affidato proprio all’esperienza sonora "Sotto Suono-80 metri dal mare", a cura della compagnia teatrale Panda Project, un viaggio innovativo (comodamente scaricabile sul proprio smartphone) tra i suoni del sottosuolo, da ascoltare camminando lungo il vecchio sottopassaggio che collega la Darsena alla stazione ferroviaria, e quindi al centro storico.

Sempre il 9 aprile, ecco il primo web-talk, “Gli archivi digitali: la sfida della memoria pubblica e privata”, a cura del FrameLAB Multimedia&Digital Storytelling (DBC – Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna), nel quale si è indagato sulle sfide e sulle trasformazioni di archivi e biblioteche – i luoghi deputati alla memoria - nell’era della transizione digitale, mentre è in realizzazione l’archivio digitale della Darsena.

La produzione delle immagini per la narrazione del quartiere, col linguaggio dell’illustrazione, è stata al centro del secondo web-talk, “Come disegnare la Darsena?”, a cura di ChiaLab, svoltosi il 10 aprile.

In mezzo, tra il 9 e il 10 aprile, i due episodi del gioco di ruolo “After the Fall”, nel quale i partecipanti sono stati immersi in un futuro distopico, con lo scopo di sopravvivere in una Darsena post apocalittica.

Poi, il 16 e il 23 aprile, è stato il turno dell’Almagià, cuore pulsante della Darsena. Con la web serie in due episodi “Place Making: Almagià Creative Hub” - a cura di Rete Almagià e E-Production, in collaborazione con il progetto “Sinergie – Virgilio e Dante 4.0. Nuove storie, antichi maestri” - hanno assunto il ruolo di protagonisti le ragazze e i ragazzi under 35 che, grazie a sei progetti innovativi sulla rigenerazione della Darsena, sono stati selezionati per trasformare l’Almagià in un Creative Hub.

Un’altra web serie, “A te deg me!”, a cura di Cifla, dal titolo preso in prestito dal dialetto romagnolo, il 26 aprile, il 3 e 10 maggio ci ha permesso di illustrare i percorsi di avvicinamento alla cultura digitale, in particolare il Digital Facilitation Team.

Infine, il 14 maggio, proprio alla vigilia della messa online di Darsena Ravenna Approdo Comune e della manifestazione “Imbarco in Darsena”, la rassegna si è chiusa con il web-talk in due parti “Making-of DarsenaRavenna.it”, un appuntamento in cui ricercatori, designer e professionisti hanno svelato i ‘dietro le quinte’ dei percorsi creativi, di ricerca e sviluppo tecnologico che si sono intrecciati per realizzare il portale di DARE. “Darsena Ravenna e il Design”, e “DarsenaRavenna e l’archivio digitale” sono stati i due ‘tempi’ della conversazione web, a cura di Comune di Ravenna, Chialab, Cineca e FrameLAB.

10_tra_il_dire_SY_1280x720_02.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_04.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_08.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_08.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_08.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_08.png
10_tra_il_dire_SY_1280x720_09.png
Tutti gli streaming che hanno accompagnato il lancio di Darsena Ravenna Approdo Comune